La memoria rende liberi…

Il 27 Gennaio è il giorno della Memoria e tutti noi sappiamo quanto sia importante il ricordo.

La memoria personale e quella collettiva non va dimenticata, ricordare ci rende persone migliori, con dei sentimenti forti, con un passato che ci tempra e ci permette di guardare al futuro con occhi più consapevoli.

Purtroppo già da qualche ora vedo in giro sulla rete frasi che dovrebbero essere censurate, premettendo che sono contraria a qualsiasi tipo di censura, ma credo fermamente che non si debba scherzare sulla vita di uomini, donne e bambini che hanno perso la vita per il solo fatto di essere nati.

Perché? Quali ideali possono giustificare tali affermazioni? Mi domando a cosa possa servire la memoria se a così tanti anni di distanza non siamo riusciti a capire che la vita degli uomini è inviolabile?

La violenza non si dimentica, non si dovrebbe dimenticare, eppure in molti lo fanno, negando ciò che è stato. Le innumerevoli immagini che ritraggono corpi accatasti, bambini al limite della vita, non è finzione. E’ la storia di noi uomini, insensibili esseri che cercano la morte e il male dell’altro.

Oggi, è un giorno di memoria… e allora cerchiamo di ricordare che la VITA è una, e si vive meglio donando amore che non donando ODIO, perché il bene delle persone che amiamo e che incontreremo in futuro è unico e insostituibile.

 

La semplicità è mettersi nudi davanti agli altri. / E noi abbiamo tanta difficoltà ad essere veri con gli altri. / Abbiamo timore di essere fraintesi, di apparire fragili, di finire alla mercè di chi ci sta di fronte. / Non ci esponiamo mai. / Perché ci manca la forza di essere uomini, quella che ci fa accettare i nostri limiti, che ce li fa comprendere, dandogli senso e trasformandoli in energia, in forza appunto. / Io amo la semplicità che si accompagna con l’umiltà. / Mi piacciono i barboni. / Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, / sentire gli odori delle cose, / catturarne l’anima. / Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo. / Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza, lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore.

Alda Merini

 

Fonte immagine.

2 thoughts on “La memoria rende liberi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...